süre  4 saat 5 dakika

Koordinat sayısı 650

Uploaded 04 Şubat 2014 Salı

Recorded Ocak 2014

-
-
2.089 m
1.127 m
0
1,2
2,4
4,85 km

2040 kere bakıldı , 19 kere indirildi

yer  Nona, Lombardia (Italia)

dal paese di Teveno (1125 m) che si raggiunge da Vilminore in val di Scalve, si cerca un posto di sosta - la gita è molto conosciuta e frequentata - si attraversa tutto l'abitato, in fondo al quale si segue una mulattiera che passa da un ampia spianata per infilarsi nel bosco di conifere. Si segue un torrente la mulattiera lo attraversa per poi risalire lungamente tra gli alberi in modo più sostenuto. Si passa in vicinanza della strapiombante parete del Pizzo di Petto. Di fronte l'invitante canalone, che solo con condizioni sicure di innevamento è sfruttabile in discesa - esposto a rischio slavine.
Si riprende la salita per la mulattiera nel bosco fino a elevarsi sopra la vegetazione alpina. Ora su terreno aperto si può o seguire il tortuoso ma dolce giro che effettua la stradina, oppure risalire diritti il dosso pervenendo subito alla piccola costruzione della Malga Bassa di Barbarossa (1704 m). Ci si innalza brevemente sopra la baita e si percorre tra avvallamenti una ampia e tranquilla conchetta incrociando alla sua fine la seconda Malga di Barbarossa (1832 m). Dalla malga si prende di nuovo a salire i sovrastanti pendii in maniera più decisa per poi traversare lungo una conca che conduce di fianco alla cresta della cima. Da qui senza presentare particolari difficoltà in vetta. Il percorso della cresta per la Cima del Barbarossa (2148 m) dipende dalle condizioni d'innevamento. Alla stessa stregua va valutata la discesa diretta da punti della cresta. Si può considerare conclusa la gita anche al colletto da dove inizia la cresta finale.
Al colle si congiunge il percorso che arriva salendo da Lizzola per la Val dell'Asta.
Difficoltà: BS
Tempo: 3 -3,30 di salita
In discesa seguire la via di salita poi nel bosco - abbastanza noioso - Con condizioni di neve sicure, ma sempre prestando attenzione, ci si può portare sotto le pareti che fanno da costiera del Pizzo di Petto poi come detto nel canalone e riprendere più in basso la mulattiera nel bosco, percorso più appagante.

Yorumlar

    You can or this trail